abbinamento-vini-cibi

Abbinamento vino cibi: le regole per non sbagliare

Abbinamento vino cibi: come non commettere errori tra gli accostamenti?

Come scegliere, in maniera impeccabile, il vino adatto?

Sappiamo riconoscere l’abbinamento vino cibi ideale? Come rendere un pranzo o una cena unici con l’accostamento ideale? Un abbinamento adatto col vino, può rendere un pasto più gustoso ed originale.

Il giusto abbinamento vino cibi può rendere ogni portata una vera opera d’arte culinaria e sorprendere i nostri ospiti…

Abbinamento vino cibi: le 7 regole per non commettere errori!

Spesso ci siamo chiesti quale fosse l’accostamento più adatto tra cibo e vino, ma soprattutto come fare a riconoscere l’abbinamento perfetto! Ed anche se abbiamo cercato di sperimentare diversi tipi di abbinamento vino cibi, ci è capitato sicuramente di commettere qualche errore.

Nulla di grave, ma se vogliamo esser davvero impeccabili e non commettere più questi strafalcioni, allora dobbiamo seguire attentamente le 7 regole per l’abbinamento perfetto. D’ora in poi non vi sono più scuse, ecco come abbinare al meglio cibo e vino:

Regola 1 - Armonia: Per vivere delle sensazioni particolari, travolgenti, durante un pasto, bisogna creare la giusta armonia tra i due alimenti. Una delle regole più importanti…

Regola 2 - Contrapposizione: L’abbinamento vino cibi deve seguire un bilanciamento. Le sensazioni donate dal piatto e dal vino devono esser in contrapposizione, poiché non tutti i piatti sono uguali, non tutti i vini possono andar bene. Questo significa che ai piatti più grassi dovremmo abbinare un vino sapido, mentre per i piatti più succulenti dovremmo abbinare vini alcolici.

Regola 3 - Tradizione e Regionalità: Regola decisamente importante, rispettare sempre le tradizioni degli abbinamenti vuol dire non sbagliare mai. Da Nord a Sud, l’Italia offre un ventaglio invidiabile di ricette ed abbinamenti unici.

Regola 4 - Intensità: L’abbinamento vino cibi dovrà essere impeccabile se vogliamo servire un piatto di forte aromaticità. Se l’accostamento tra i due non sprigiona armonia, allora uno dei due dovrà esser cambiato …e sappiamo che questo è il vino!

Regola 5 - Stagionalità: Come i cibi seguono l’andamento delle stagioni, così dovremmo scegliere il vino più adatto ad una portata, seguendo anche in questo caso la stagione adatta per un determinato vino.

Regola 6 - Sperimentazione e Innovazione: A tavola e per tale in cucina bisogna sperimentare senza troppe paure. In fondo la cucina è un’espressione d’arte, per cui bisogna provare a cambiare, rinnovarsi, assaporare nuovi vini, nuovi cibi, ma soprattutto ogni tanto dimentichiamo le tradizioni, senza esagerare però!

Regola 7 – Sperimentare sì, ma niente eccessi: Anche se sembra strano a dirsi, esistono cibi che non richiedono nessun abbinamento col vino. Parliamo del limone, carciofi crudi, aceto, macedonia, sorbetti e gelato. Per tale, se vogliamo evitare pasticci grossolani, evitiamo il vino in questi casi. Senza dimenticare che per altre pietanze, come i dessert, non tutti i tipi di vini vanno bene, ma questi devono essere esclusivamente dolci, quindi, in questo caso sì al vino, ma niente spumante o vino secco!

Abbinamento vino cibi: ecco qualche esempio pratico

In realtà, seguire attentamente solo le 7 regole per non sbagliare abbinamento non bastano. Appurano ciò dovremmo iniziare a conoscere, ma soprattutto riconoscere quali tipi di vini e piatti possiamo esser accostati ed assaporati insieme. Per quanto abbiamo capito, non tutti sono abbinabili, per tale vediamo qualche esempio pratico di abbinamento vino cibi:

  • Quando si parla di accostamenti “classici”, resta l’abbinamento vino bianco frizzante per pesce, come il vino Chardonnay, e il travolgente abbinamento vino rosso per la carne come il famigerato Chianti. In questo caso è davvero difficile sbagliare.
  • L'abbinamento vini bianchi, che siano frizzanti o meno, non si abbinano al solo pesce, ma possono essere accostati anche alla carne bianca come pollo e tacchino.
  • Per quanto riguarda il vino rosato abbinamenti, spesso si tende a sbagliare, pensando che vadano bene ovunque, ma non è così. Un rosato è adatto ai piatti freschi ed estivi come insalate, pasta, risi freddi, verdure e formaggi.

PRENOTA LA TUA CENA DA NOI