cucina-ayurvedica

Cucina ayurvedica: cos'è, perché fa bene, i benefici

Cucina ayurvedica: Da cosa è composta? Quali sono i benefici?

La cucina ayurvedica è un tipo di cucina vegetariana che rinuncia in maniera totale all’uso della carne. L’Ayurvedica non è certamente un libro di ricette, ma è in primis una filosofia di vita, un metodo che arriva dalla lontana ed esotica India.

Traducendo il termine ayurvedica, letteralmente significa ayus, cioè vita, e veda, cioè conoscenza. Quindi si abbraccia, in doppio senso, attraverso la filosofia di vita anche quella culinaria per trovare il giusto, se non dire perfetto, equilibrio tra corpo e spirito.

Scopriamo insieme questa fantastica ideologia culinaria e filosofica, i suoi benefici e come seguirla nel modo giusto.

Cucina ayurvedica – tipologie e sapori

L’alimentazione ayurvedica è seguita in India ma anche in occidente. La dieta ayurvedica permette al corpo di seguire un’alimentazione che prevede l'eliminazione della carne e di grassi pericolosi per il metabolismo.

Difatti, secondo tale ideologia, la cura di sé parte dall’alimentazione. L'ideologia ayurvedica si basa su 3 diversi dosha: Vata, Pitta, Kapha. Un’alimentazione ben bilanciata, ma abbinata ad uno stile di vita più sano, controllando lo stress e i vari rimedi fitoterapici, può ripristinare l’equilibrio energetico del corpo. Tutto quindi è finalizzato a tenere i tre dosha più equilibrio possibile.

Andiamo più nel dettaglio scoprendo i sei sapori collegati alla cucina ayurvedica tra cibi e l’influsso che hanno sui dosha, sono:

  1. Dolce: zucchero di canna, riso… - Aumenta kapha, diminuisce vata e pitta.
  2. Salato: sale e cibi salati… - Aumentano pitta e kapha, diminuisce vata.
  3. Agrodolce: limone, formaggio fresco… - Aumentano pitta e kapha, diminuisce vata.
  4. Amaro: insalata verde, curcuma… - Aumentano vata, diminuiscono pitta e kapha.
  5. Piccante: spezie, pepe… - Aumentano vata e pitta, diminuisce kapha.
  6. Astringente: fagioli, pere, mele… - Aumenta vata e diminuiscono pitta e kapha.

dieta-ayurvedica

La dieta ayurvedica per dimagrire viene molto utilizzata anche in occidente perché segue un tipo di alimentazione molto specifica come il consumo di riso, legumi, cereali integrali, frutta, verdura fresca, miele, formaggi freschi, ma vi è anche il consumo di dolci, cioccolato e zuccheri dato che arricchiscono di energie e rendono dinamici. Al contrario la carne, le uova, l’alcol, cipolle e aglio appesantiscono e secondo la cucina ayurvedica offuscano la mentale, quindi non si devono consumare.

Cucina ayurvedica: 7 benefici

Controllare il proprio corpo, sia all’interno che all’esterno produce una serie di benefici, difatti la ayurvedica aiuta a prevenire i disturbi d’ansia e la depressione, asma, sindrome premestruale, pressione alta, e molto altro. Come notato la cucina ayurvedica dona l’equilibrio e la giusta energia al nostro corpo. Ma oltre la semplice dieta, la cucina ayurvedica ha ben 7 benefici per il nostro corpo. Vediamo:

  1. Aiuta a controllare i livelli di colesterolo e la pressione del sangue: recenti studi hanno dimostrato che la cucina ayurvedica, grazie alle sue tecniche alimentari, aiuta a prevenire la formazione delle placche all'interno delle pareti arteriose, quindi previene il colesterolo e di conseguenza il rischio di malattie cardiache.
  2. Abbassa l’ansia e lo stress: l’alimentazione errata stressa? Assolutamente sì. La giusta alimentazione accompagnata dallo yoga ed esercizi di respirazione, attenua l’ansia e lo stress cumulato.
  3. Depura l’organismo: l’assenza di alcool, ma aggiunto il consumo di bevande come tisane, cibi sani e tanto riposo, liberano il nostro organismo da ogni genere di tossina e aiutano così le funzioni del fegato.
  4. Recuperare post malattie o degenze: con una dieta salutare durante e successivamente un malanno, rafforza il sistema immunitario.
  5. Aiuta a perdere peso: grazie alle tisane, allo zenzero ed altri alimenti, è possibile perdere peso e velocizzare il metabolismo. Non a caso la cucina ayurvedica regola anche il gonfiore addominale.
  6. Combattere l’insonnia e depura la pelle: i vari infusi depurano sia all’interno che all’esterno donando alla pelle più lucentezza e purezza e assicurando una lunga notte di sonno.
  7. Regola l’equilibrio ormonale: seguendo questo tipo di alimentazione molte donne, col tempo, hanno risolto la problematica di amenorrea, cioè la mancanza del ciclo o i cicli irregolari ed hanno riscontrato un rafforzamento dei capelli ed una cute meno grassa.

PRENOTA IL TUO MASSAGGIO AYURVEDICO